IL PROGETTO

Il sito “Rimini provincia accessibile”, nato all’interno del progetto “Un territorio per tutti”, non informa semplicemente su soggiorni, percorsi verso attrazioni turistiche, spiagge e divertimenti nel territorio per tutti coloro che hanno una disabilità o bisogni speciali (disabili, anziani, genitori con bimbi piccoli ecc.). Fa un passo in avanti. Grazie, infatti, al coinvolgimento di diverse organizzazioni che operano nell’ambito socio-assistenziale, propone un’offerta turistica partecipata, in cui i volontari stessi con disabilità o, comunque, con pluriennale esperienza in questo ambito, vanno a verificare l’accessibilità delle singole strutture e percorsi. Una garanzia in più, nata dalla volontà del mondo associazionistico di promuovere e soprattutto tutelare il diritto alla mobilità come diritto fondamentale di cittadinanza. Un connubio, quindi, del tutto nuovo quello che si trova nel sito, grazie alla sinergia tra mondo solidale e settore turistico, per valorizzare tutte le positività e gli elementi di forza già presenti nel territorio.

Un gruppo di esperti, composto da tecnici, persone disabili e rappresentanti delle associazioni di volontariato, visitano le strutture ricettive accessibili che aderiscono al progetto per raccogliere informazioni dettagliate rispetto ai servizi di accoglienza di persone disabili, ad esempio la disposizione di arredi nelle stanze dei bagni, l’inclinazione delle rampe, le dimensioni delle porte e degli ascensori ecc. La rilevazione avviene mediante una scheda realizzata attraverso la metodologia europea C.A.R.E.

Dato che ogni persona disabile ha peculiari e specifiche difficoltà e necessità, poter verificare esattamente se un servizio o una struttura è adeguata alle proprie esigenze con la collaborazione di volontari di diverse associazioni, ottimizza l’accoglienza turistica offerta, garantendo una maggiore soddisfazione dei clienti.

Inoltre il progetto verifica l’accessibilità dei percorsi urbani di collegamento ai principali punti di interesse nonché ai servizi utili alla fruibilità del territorio (hotel – stabilimento balneare attrezzato, hotel – mezzi pubblici/ristoranti, hotel-monumenti e centro storico) e propone alle amministrazioni competenti l’abbattimento di eventuali barriere esistenti per rendere l’intera vacanza una esperienza positiva e appagante.